01 dicembre 2006

Prestiti a perdere

Un genuino succo di frutta a base di uva bianca e mela verdeMolta gente sembra non capire cosa sia la correttezza e dimentica facilmente di avere un debito, piccolo o grande che sia. È incredibile come questi individui siano privi di una minima sensibilità nei confronti di chi si rende disponibile con loro. Se una persona ci chiede qualcosa in prestito, ad esempio una somma di denaro, un oggetto o un libro da leggere, possiamo anche essere contenti di poter soddisfare una sua necessità, specialmente se si tratta di un amico o di un parente. Però, purtroppo, non abbiamo la certezza assoluta che la nostra fiducia venga poi ricambiata con una puntuale restituzione di quanto prestato. I cosiddetti scrocconi ci fanno rabbia, soprattutto se noi non ci comporteremmo mai come loro. Se non sanno rispettarci vuol dire che non meritano sicuramente la nostra comprensione.

1 commento:

Alexander ha detto...

A me è capitato varie volte ed è stato fastidiosissimo. Quando ho chiesto, richiesto e strachiesto di riavere indietro ciò che avevo prestato mi vedevo come un mendicante. Umiliante e paradossale allo stesso tempo. Con il tempo ho finito per diventare geloso delle mie cose, anche con chi non si meritava questo mio atteggiamento.